Messi in luce gli omicidi di Bruce e Darlene Rouse nel palazzo di Libertyville

Foto segnaletica di William RouseWilliam Rouse alla fine ha confessato la brutale uccisione dei suoi genitori

Questa settimana in The 1980s: The Deadliest Decade, l'omicidio della ricca coppia Bruce e Darlene Rouse è brutale e si scopre molto personale.

Libertyville, Illinois, il 5 giugno 1980, e Bruce e Darlene Rouse furono assassinati in un brutale attacco che sconvolse l'intera comunità.

La famiglia era ricca con Bruce che aveva fatto fortuna attraverso una catena di distributori di benzina. Avevano tre figli che vivevano a casa o nel giardino, con il ventenne Kurt, il sedicenne Robin e il quindicenne William.



In quello che divenne noto come Mansion Murders, la ricca coppia fu uccisa mentre dormivano. Darlene era tra gli occhi con un fucile e Bruce è stato colpito alla testa e poi pugnalato sei volte al cuore.

Robin ha trovato i suoi genitori la mattina dopo e la polizia ha interrogato tutti e tre i bambini. Gli investigatori sospettavano che il figlio più giovane dei Rouse, William, potesse aver commesso il crimine, ma senza alcuna prova l'inchiesta si concluse.

Quattro mesi dopo furono trovate due borse nel vicino fiume e contenevano fucili e munizioni, oltre alla borsa e all'orologio di Darlene.

Tuttavia, non c'erano impronte sugli oggetti e presto la custodia si raffreddò.

Anni dopo, nel 1995, Billy Rouse fu accusato di aver nascosto un'arma usata in una rapina ed era mentre veniva interrogato che ha confessato ad uccidere i suoi genitori.

The 1980s: The Deadliest Decade va in onda il lunedì alle 21:00 su Investigation Discovery.